Perché Omni

Scambiatori di informazioni, facilitatori di sperimentazioni

Da diversi anni alcuni professionisti impegnati nel campo della salute hanno spontaneamente iniziato ad occuparsi di medicina narrativa. Esperienze nate inizialmente nel proprio servizio, nella propria ASL con percorsi di formazione, di laboratori, di applicazioni sperimentali in alcuni ambiti (tra gli altri: cardiologia, riabilitazione, terapia intensiva, cure palliative e malattie rare).

Questi professionisti si sono poi conosciuti, hanno scambiato le loro esperienze; insomma “si sono connessi”.

Da queste connessioni sono nate delle contaminazioni, delle collaborazioni e dei percorsi condivisi. È quindi maturata in modo quasi naturale l’idea di costruire uno spazio, un luogo dove far incontrare chi, a diverso titolo, vuole occuparsi delle narrazioni in ambito sanitario, del loro utilizzo nella clinica, nella ricerca, nella valutazione dell’efficacia delle cure, nel miglioramento della qualità, nella formazione, nella promozione concreta della centralità della persona.

Abbiamo quindi pensato che un sito fosse il mezzo, lo strumento migliore per facilitare la costruzione di una rete informale della medicina narrativa in Italia. Con questo sito che sta muovendo i primi passi ci candidiamo a essere un nodo di questa rete, di essere scambiatori di informazioni, facilitatori di sperimentazioni e di attività perché possa divenire il luogo per entrare in contatto o per approfondire le tematiche della medicina narrativa.

L’Osservatorio di Medicina Narrativa Italia è uno spazio per osservare e connettere esperienze di Narrative Based Medicine (NBM), la medicina basata sulla narrazione. È un contenitore di esperienze, studi e ricerche nonchè network tra le diverse realtà che si occupano o utilizzano la NBM. Indaga le diverse metodologie di analisi ed intervento all’interno del paradigma NBM.

Cresci con noi, condividi con noi